Giornata dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza




Il 20 Novembre coincide con la giornata Internazionale per i diritti dell’Infanzia e dell’adolescenza. Una giornata che ci teniamo tutti gli anni a ricordare, dato il nostro impegno sul fronte dell’Infanzia.

Istituita per la prima volta nel 1954 come Giornata universale dell'infanzia, viene festeggiata il 20 novembre per commemorare la Dichiarazione dei diritti del fanciullo approvata durante l'Assemblea generale delle Nazioni Unite il 20 novembre 1959. È inoltre la data in cui, nel 1989, le Nazioni Unite adottarono la Convenzione sui diritti dell'infanzia.

Ad oggi sono 196 gli Stati vincolati giuridicamente alla Convenzione, che si pone quale strumento giuridico ed un riferimento a ogni sforzo compiuto in cinquant’anni di difesa dei bambini.


Anche noi, nel nostro piccolo, ci teniamo a sottolineare l’importanza di tali diritti. Pertanto,

vogliamo che la nostra scuola venga vissuta come un ambiente sereno, accogliente e famigliare,

dove i bambini abbiano il diritto di essere liberi di esprimersi e di approfondire una nuova forma di comunicazione. Tale opportunità permette al bambino di conoscere, riconoscere ed esprimersi attraverso una nuova sonorità, che coesiste con la propria lingua madre, acquisendo, crescendo e rinforzando ogni singola competenza.


Ogni nostro materiale, lezione ed esperienza è pensata come un’ offerta di opportunità per mettersi in gioco, per esprimere e approfondire le competenze di ogni bambino, nel rispetto dell’individualità e dei tempi di ognuno.


Le nostre insegnanti si pongono in un atteggiamento di ascolto, predispongono un dialogo continuo di sguardi, attraverso i quali parole e sonorità diventano supporto della crescita individuale dei bambini e delle bambine. Un Dialogo che non è un sentiero in linea retta fatto di botta e risposta e che non è un semplice aspettare il proprio turno e zittirsi di fronte all’altro solo per dovere. E' un dialogo inteso come flusso armonioso di idee, parole, suoni, pause, emozioni e personalità: il tutto in lingua inglese!